L'habilità sta nel coltivare il potenziale di ognuno.

Il 2021 ci vede impegnati nella realizzazione di un nuovo e importante progetto: l’apertura del cosidetto “Settore B” della cooperativa (Legge n. 381 del 8/11/1991, Art.1), ossia quello dedicato allo sviluppo di attività produttive finalizzate all'inserimento lavorativo di persone con disabilità.  Da anni, infatti, Hattiva Lab ha seguito e formato un numero consistente di persone, ed ora intende rendere possibile un'effettiva integrazione nel contesto lavorativo di coloro che hanno raggiunto il maggiore grado di autonomia e di abilità, attraverso l'avvio di un’attività di produzioni alimentari.

I nostri ospiti hanno seguito negli anni diversi corsi di economia domestica sulla preparazione e trasformazione dei cibi, passando da preparazioni semplici ad elaborati sempre più complessi che spaziano dalla piccola pasticceria (dolce e salata) a prodotti da forno, torte, primi e secondi piatti.
Ci siamo resi conto che queste attività sono particolarmente adatte alle abilità di molti di loro, ma soprattutto che a loro piacciono particolarmente. Questo li ha portati a chiederci di poter fare di più, di sperimentare di più.

   

Ecco quindi che, a cavallo dell’anno 2020 ed il 2021, grazie al supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, di aziende del territorio, Fondazioni, club Rotary e numerosi donatori privati, abbiamo potuto acquistare ed installare una nuova cucina professionale, dotata di tutte le principali attrezzature necessarie per la ristorazione.
Grazie alla nuova cucina, è stato possibile potenziare e professionalizzare l’attività di economia domestica.
Lo sviluppo di questa attività, ci permetterà di attuare quella che si può considerare la “chiusura del cerchio” del percorso educativo che intraprendiamo con i nostri utenti: poter consentire ad alcuni di loro di acquisire una dignità lavorativa mettendo in pratica le proprie abilità culinarie per produrre piccola pasticceria, sia dolce che salata, da rivendere al pubblico.

E’ necessario creare nuovi contesti di acquisizione di competenze, caratterizzati dalla presenza di esperti della professionalità che si intende costruire (cuoco, tecnologo alimentare, ecc… ) e di figure educative in grado di creare un ambiente relazionale che accolga le differenze individuali e porti ognuno verso il massimo sviluppo del proprio potenziale, a dispetto delle limitazioni.

 

Il progetto EAT ETHIC

A giugno 2021 è nato EAT-ETHIC, un progetto che ambisce a produrre e rivendere prodotti di pasticceria secca, sia dolce che salata, preparati e confezionati da persone con disabilità nei laboratori di cucina di Hattiva Lab.
Come si evince già dal nome, Eat-Ethic è un progetto che considera il cibo sotto diversi aspetti: dalla cura della filiera alimentare, scegliendo prodotti biologici a km zero e possibilmente provenienti da realtà del mondo della Cooperazione, al coinvolgimento delle categorie di persone svantaggiate che saranno inserite al suo interno, proponendo al pubblico un prodotto artigianale di qualità.

Eat-Ethic vuole essere un anello di congiunzione tra gusto, solidarietà e rispetto per l’ambiente ed il territorio.

I prodotti che andremo a commercializzare saranno naturalmente certificati e confezionati in linea con tutti i protocolli di igiene e salute vigenti.

EAT ETHIC HA BISOGNO DI TE

Dopo una prima fase di sperimentazione ora ci sentiamo pronti per “professionalizzarci” ed iniziare a produrre pasticceria dolce e salata da rivendere al pubblico. Questa fase richiede l’acquisto di una serie di attrezzature che ci permettano di automatizzare alcuni processi produttivi ed effettuare un corretto confezionamento al fine di garantire la giusta conservazione del prodotto. Sarà inoltre necessaria la consulenza di un tecnologo alimentare per ottenere le certificazioni necessarie alla vendita al pubblico, organizzare un corso di formazione con un cuoco/pasticcere affiancato dagli educatori ed effettuare il percorso per le certificazioni HACCP per un corretto utilizzo del cibo.

L’importo totale del progetto è di 12.000,00 e le spese sono così ripartite:

Consulenza tecnologo alimentare

 €     1.500,00

Formatore HACCP

 €        500,00

Formatore cuoco/pasticcere per 40 ore

€     2.000,00

N. 2 educatori in compresenza al corso di formazione

€     1.700,00

Sfogliatrice per pasta

 €     2.000,00

N. 2 Robot multifunzione

 €     1.000,00

Forno Microonde

 €     1.000,00

Materie prime laboratorio pasticceria

 €     1.000,00

Piccole attrezzature Laboratorio Pasticceria (stampi, raschietti, colini, setacci, griglie, bacinelle, etc)

 €    1.300,00

TOTALE

 € 12.000,00

Come potete effettuare la donazione

Bonifico bancario intestato a

Hattiva Lab Cooperativa Sociale Onlus

Banca Credifriuli - Via A.L. Moro – Udine

IBAN: IT23C0708512304034210013814

CAUSALE: erogazione liberale progetto Eat Ethic

Tramite Paypal


PS. Le donazioni in nostro favore sono detraibili!

Leggete qui tutti i benefici fiscali

Eat Ethic partecipa all'iniziativa coop "più vicini"

Dal 27 settembre al 31 ottobre nei punti vendita coop di Cividale del Friuli e Buttrio potrai scegliere di sostenere Eat Ethic facendo la spesa!

Come funziona?

  1. Vai a fare la spesa nel punto vendita Coop di Cividale del Friuli o di Buttrio: ogni 15€ di spesa ottieni un gettone cartaceo con cui sostenere il tuo progetto preferito.
  2. Dona i tuoi gettoni inserendoli nell'urna corrispondente al progetto "Eat Ethic di Hattiva Lab": la trovi appena fuori dall'area delle casse.
  3. Sei socio Coop? Per ogni gettone cartaceo, ne ottieni uno virtuale caricato sulla tua Carta socio Coop da poter donare a Eat Ethic.

Condividi: